venerdì 16 giugno 2017

RECENSIONE: Paper Princess (The Royals #1) di Erin Watt



Buongiorno! 
Oggi voglio parlarvi del romanzo più chiacchierato del momento, Paper Princess! Scritto dal duo Elle Kennedy e Jen Frederick, con lo pseudonimo Erin Watt, racconta la storia di Ella, una ragazza che si ritrova da un giorno all'altro nel lusso e nel complicato mondo dei Royal, i suoi nuovi cinque “fratelli”. I Royal hanno conquistato moltissime lettrici, ma allo stesso tempo, con i loro modi, non sono riusciti a convincerne altre. E con me, ci saranno riusciti? Non vi resta che leggere la recensione per scoprirlo! Ma prima di raccontarvi cosa ne penso, vi ricordo che questo è solo il primo volume della trilogia che ci racconterà la storia di Ella e Reed, storia che poi si concentrerà sugli altri fratelli per non farci mancare proprio nulla. Inoltre, grazie sempre alla Sperling & Kupfer, sta per arrivare anche il seguito, Paper Prince, in uscita il 27 Giugno.

Trama
A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore.
Finché, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito di sartoria, dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonché il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d'ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di vivere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle è sottile come carta. Ed è diffidente e furiosa.
Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e... Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un'intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire, e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo che un bacio rubato innescherà un'inarrestabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio...

The Royals
1.   PAPER PRINCESS
2.   PAPER PRINCE (27 Giugno)
3.   Twisted Palace
3.5 Tarnished Crown
4.   Fallen Heir
5.   Cracked Kingdom

Come vi dicevo, questo libro ha fatto molto parlare di sé e non si può dire certo che sia passato inosservato. Come è giusto che sia, ognuno ha i suoi gusti e le sue opinioni e, come ogni altra cosa, un romanzo può piacere oppure no. Sicuramente sono tutti concordi nel dire che diventa seriamente difficile smettere di leggere quando lo si ha in mano, tanto la scrittura è scorrevole e la storia coinvolgente. Quindi, se ancora non lo avete letto, gustatevelo quando avete qualche ora libera da dedicare esclusivamente alla lettura perché, fidatevi, non lo chiuderete fino all'ultima parola dell'ultima pagina. Ma è arrivato il momento di svelarvi la mia opinione: l'ho amato! Non conoscevo l'altra autrice, ma la Kennedy sì (è sua la The Campus Series) e si nota il suo zampino. Come immaginavo, è riuscita (sono riuscite, in realtà) in qualche modo a conquistarmi con tutti i Royal (io aggiungerei alla lista anche il padre), e non era affatto così scontato all'inizio. Di qualcuno mi sono anche già innamorata, ma conto di riservare in futuro un posticino nel mio cuore anche per quelli che hanno avuto un po' meno spazio, ma di cui sono già chiare le potenzialità.

Ella è una ragazza di diciassette anni abituata a tirarsi su le maniche per sopravvivere. In un certo senso si è cresciuta da sola e si è presa cura della madre, ma, ora che è rimasta senza nessuno, ha come unico obiettivo quello di riuscire a diplomarsi per poter andare al college e iniziare seriamente a costruire il suo futuro. È una ragazza resa dura, forte e coraggiosa dalla vita, la stessa vita che a soli quindici anni l'ha obbligata a rinunciare ad una adolescenza spensierata, a diventare adulta, a compiere scelte difficili e a lottare nell'unico modo che conosceva. Un giorno però, un uomo mai visto prima, sconvolge la sua vita presentandosi come Callum Royal, il migliore amico di suo padre. È venuto per portarla via da quel mondo orribile e per prendersi cura di lei, offrendole non solo la normalità che non ha mai avuto, ma molto di più: soldi, libertà, una casa, una famiglia e la certezza di un futuro. Non è così facile convincere Ella ad accettare, è testarda, irremovibile e, soprattutto, molto diffidente perché, nonostante la giovane età, ha già capito che nessuno ti dà niente senza volere qualcosa in cambio. Ma perché non dovrebbe accettare? Cosa ha da perdere? Assolutamente nulla!

Ad aspettarla, però, non c'è solo una casa delle dimensioni di un palazzo reale, ma anche i cinque figli di Callum che non le renderanno la vita semplice. Loro sono in tutto l'opposto di Ella, sono viziati e abituati ad ottenere qualsiasi cosa senza fare alcuno sforzo. In casa, a scuola, nella vita, il mondo è ai loro piedi e nessuno osa contraddirli. Ma la ragazza ha sempre affrontato difficoltà e problemi ben più grandi, quanto sarà mai difficile tenere testa a cinque ragazzi che non la vogliono fra i piedi, la vedono come un'intrusa nella loro famiglia e non credono nella sua buona fede? Quanto potranno farle male l'odio e le battute cattive di qualche oca della nuova scuola? Molto più di quello che immaginava. Ma Ella Harper è una ragazza che non si fa mettere i piedi in testa, capace di reagire e di farsi valere. Finalmente una protagonista femminile che ci piace, con gli attributi e che si fa rispettare. Però, anche le eroine hanno i loro punti deboli, e il suo si chiama Reed Royal.
Quando i nostri sguardi si incrociano, il mio cuore batte un po' più forte. Per la paura. Forse, se le circostanze fossero diverse, il cuore mi batterebbe forte per un'altra ragione. Perché è stupendo. Tutti lo sono.
Ma ora andiamo, finalmente, a conoscere questi famosi 5 Royal. I più piccoli sono Sebastian e Sawyer, due gemelli di sedici anni, giocatori di lacrosse, che incarnano al meglio l'unione tra i fratelli e il detto “quello che è tuo è mio e quello che è mio è tuo”. Ecco, forse prendono questa condivisione un po' troppo alla lettera, ma, ehi, non si può dire che non si aiutino a vicenda! Poi c'è Easton, coetaneo di Ella e il primo a cedere e ad avvicinarsi a lei. Non è tipo da relazione seria o esclusiva, tutti lo vogliono e lui non vuole deludere nessuno. Dietro a questa facciata superficiale, strafottente e provocatoria, però, è quello che probabilmente nasconde le debolezze più grandi. Gideon è invece il maggiore dei fratelli e infatti lo si vede di tanto in tanto quando torna dal college per controllare ciò che si è lasciato alle spalle. È senza dubbio il più misterioso dei cinque e non vedo l'ora di scoprire qualcosa in più anche su di lui. E infine lui, Reed, lasciato per ultimo per chiudere in bellezza. È all'ultimo anno e, da quando Gideon è partito, è lui a guidare il gruppo. È anche quello che più di tutti vuole “smascherare” Ella e fa di tutto per farla cedere, ma neanche lui immaginava di trovarsi davanti un'avversaria così tosta. Sicuramente questi ragazzi hanno i loro difetti, tanti, davvero tanti, ma hanno anche molti aspetti positivi (e non solo quello di saperci fare, come ci tengono a ricordare molto spesso) che vengono fuori pian piano, dipingendo anche le loro paure e le loro fragilità.
"Tu sei una di noi. Sei la cosa migliore che sia capitata a questa famiglia. Tu sei nostra." 
Prima di concludere, ovviamente, non posso non parlarvi di quella che è la tormentata storia d'amore che ci accompagna ad un finale che non ci lascia tutti appesi, di più! Il punto di partenza è senza dubbio l'odio, quello che Ella prova in particolare per Reed, il bad boy che la tormenta. Ma, anche se tenta di cancellare questi pensieri, è anche quello che più l'attrae, quello a cui non riesce a non pensare, quello da cui cerca di stare alla larga, ma che vorrebbe sempre accanto. E la consapevolezza di fare a lui lo stesso effetto è ciò che le fornisce la giusta determinazione, per una volta, per desiderare e ottenere quello che vuole. Sarà una storia passionale, coinvolgente, a tratti dolce e a tratti complicata, voluta e non voluta, egoistica e generosa, che sicuramente contribuisce molto a rendere Paper Princess una vera e propria dipendenza. Dipendenza che viene messa a dura prova da un finale che ci regala solo tante domande di cui pretenderemo di avere subito le risposte. Se è vero che l'attesa aumenta il desiderio, sarà bellissimo ritrovare Ella e i Royal nel seguito! 
"Sono Reed il Distruttore", dice in tono triste. "Non lo sapevi?" "Non mi piace quel soprannome." "Già, e come mi definiresti invece?" Apro la bocca e dichiaro: "Mio".
Ora concludo veramente, lo giuro. Aggiungo solo che, secondo me, questo libro non vuole insegnare niente a nessuno, anche se una ragazza che si dà da fare per prendersi cura della madre e dà tutta questa importanza allo studio e al college per costruirsi un futuro può essere solo un esempio positivo (ovviamente non tutto va preso alla lettera, ma di esempi negativi ce ne sono moltissimi, purtroppo, già nella vita di tutti i giorni). Il suo scopo è quello di intrattenere e in questo, sempre secondo il mio parere, ci riesce benissimo. Non tutti i libri riescono a catturare completamente l'attenzione del lettore, ma questo, con i suoi personaggi forti e imperfetti, con uno stile fresco, accattivante e diretto, parlando di amore, amicizia e fratellanza, con il linguaggio e le scene tipiche del genere, ha pochi rivali

Al prossimo libro!
Veronica

4 commenti:

  1. Ciao Veronica! La tua recensione è molto accattivante e credo proprio che mi farò conquistare anch'io da questa serie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erielle :)
      Grazie :D ma non mi assumo la responsabilità di una futura dipendenza ;)

      Elimina
  2. Non posso che essere d'accordo con te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto che è piaciuto anche a te :) Ora passo a leggere la tua recensione! Non ho letto nulla per evitare ogni possibile spoiler :D

      Elimina